Quando la musica diventa brand

Ciao #fucsier,
questo è il primo appuntamento di una nuova rubrica: un appuntamento la prima settimana del mese in cui vi racconterò qualcosa dal mio punto di vista, un punto di partenza per discutere insieme di vari argomenti, non solo musica, dalla grafica alla storia della musica, dal pop alla moda, dall’arte alle mie origini.

 


Oggi vi spiego come è nato il nuovissimo brand “Doremiflo”

 

La musica è imprescindibile dall’immagine, coerente ma non solo, viene amplificata dall’immagine arrivando più diretta, avvicina, fidelizza ed entra nella memoria storica del tempo in cui si svolge. E’ più facile che un passante si ricordi di come ti vede sul palco piuttosto che la canzone che stai suonando.
E’ da qui che è passata l’evoluzione del progetto, proprio come si evolve un brand aziendale o popolare come può essere apple e nike, è il concetto della sottrazione del concept, dopo averlo impresso e imposto sul mercato.

post 18

Inizialmente ho cominciato vestendomi di fucsia, quasi totalmente.
Una volta impressa nella mente l’idea della #sciafucsia, ho potuto ridurre il colore ai soli accessori, orecchini collane e trucco. Gli amici e i fan sono ormai contagiati: non appena vedono qualcosa di fucsia mi pensano, postano una foto su facebook o mi scrivono su whatsapp… e tutto cio’ è molto divertente!

Per tenere sempre alta l’attenzione, spostando definitivamente fuori dalla mia persona il colore e non essere più l’immagine di me stessa per sentirmi libera, ho deciso di creare un BRAND!

 

Guardatemi… secondo voi… quale piccola particolarità non mi abbandona mai, nemmeno la mattina appena sveglia? Il CIUFFO !!!!!!! 😀 Insieme al già marchio di fabbrica, il colore FUCSIA, ecco che prende vita un brand, qualcosa che è solo mio: una mia “caricatura”. E’ qualcosa che va oltre il semplice logo, decisamente oltre: la mia immagine diventa un brand, e finalmente non lo sono più!

 

Un colore così forte o lo odi o lo ami, di certo non passa inosservato, è molto caratterizzante nel mondo femminile, per questo attira tutte le generazioni, è simbolo di allegria e forza, bellezza e determinazione, non a caso di questi tempi è molto di moda anche nelle pubblicità!
Alla sfera maschile fa un certo effetto, non viene indossato con piacere, anzi… viene spesso ripudiato, troppo affeminato, ma comunque rimane impresso. Della serie… basta che ne se parli 😛
Per trovare un punto di incontro anche col mondo maschile, per loro diventa verde acido, colore che ben si abbina in un equilibrio POP al fucsia! (approfondimento nel prox articolo "Perchè proprio il fucsia")

post 34

  • Questo è il risultato, vi piace?

Questo è stato lo studio fatto insieme ai miei collaboratori per avere un qualcosa che mi caratterizzasse ancora di più, qualcosa che potesse essere universale su tshirt, spillette, adesivi, striscioni, volantini, manifesti… riconoscibile a metri di distanza e che lasciasse un suo segno, appunto… una SCIA… nel tempo e nello spazio!!

 

Il prossimo passo? Trasformare il marchio in una marca!!!


 

Raccontatemi qualcosa della vostra infanzia, lasciate un commento o un semplice like.
E se avete bisogno di un consiglio per sviluppare una vostra immagine perchè sia unica, scrivete a info@flobidesign.it!

Condividi la #sciafucsia

Lascia la tua #sciafucsia con un commento